giovedì 19 luglio 2007

Coop Pasta: Spaghetti 4



Coop Pasta

Non potevo tralasciare di certo, l'ottima pasta Coop. Il campione utilizzato per l'opinione sono gli "spaghetti 4"; il numero è la misura della pasta.
La pasta di semola di grano duro a marchio, ha un formato da 1000g, con un etichetta aggiornata e perfettamente uniforme alle direttive di fabbricazione del consorzio Coop Italia.
"La pasta Coop nasce da una selezione di semole di grano duro, lavorate accuratamente per darti tanto gusto ed un'elevata tenuta alla cottura"; questo è quello che dice l'etichetta introduttiva al prodotto.
La tabella nutrizionale è sempre ben illustrato, con multicolori appositi:
Valore energetico per 100g= kj 1511 /Kcal. 356.
Proteine 12,5g
Carboidrati 73,1g
Grassi 1,5g

Non mancano suggerimenti per l'uso e la conservazione, che consiglia la conservazione in un luogo fresco ed asciutto, e la tabella degli ingredienti è posta sotto la tabella sopra, al fianco dell'icona Coop.
Il Codice a barre è posto al limite della confezione, facilmente danneggiabile.
Le icone grafiche di garanzia sul prodotto, ricordano che i prodotti coop sono realizzati senza discriminazioni ne sfruttamento della manodopera. E sottolineano che ogni prodotto è stato valutato ed approvato da un rage di consumatori.
Ben visibile è l'angolo per il rapporto con la clientela, con l'indirizzo web: www.e-coop.it ed il numero verde 800-805580.
Non mancano le icone di reciclaggio e di rispetto dell'ambiente.
Gli spaghetti utilizzati a marchio Coop sono stati utilizzati a tavola, per un piatto particolare che qui di seguito darò notizia:
Spaghetti alla marinara -


Ingredienti per 4 persone:
================
350g di spaghetti 4
300g di pomodori di San Marzano ben maturi
4 chiucchiai d'olio d'oliva, 1 spicchio d'aglio, 1/2 cucchiaio di prezzemolo tritato, 1/2 cucchiaio di capperi e 12 olive nere.
2 cucchiai di pecorino grattugiato, sale e pepe.


Preparazione:
=========

Laviamo i pomodori , tuffiamoli nell'acqua bollente, poi peliamoli, tagliamoli a spicchi e privateli dei semi; snoccialiamo le olive, laviamole e sgoccioliamole, così come i capperi, che verranno asciugati. Si buttano gli spaghetti nell'acqua bollente leggermente salata. Contemporaneamente mettete a fuoco medio un largo tegame con l'olio e lo spicco d'aglio schiacciato, non appena quest'ultimo sarà appassito, togliamolo e aggiungiamo i pomodori, saliamo e pepiamo leggermente, rigiriamo un cucchiaio di legno e lasciate cuocere una decina di minuti.
Aggiungiamo i capperi e le olive per ultimo assieme al prezzemolo.
Scoliatmo la pasta al dente, e versiamola nel tegame del condimento, mescolando. Versiamo in una zuppiera calda, cospargiamo con il formaggio grattugiato e serviamo immediatamente.

Mi sembra molto semplice questa pietanza non vi pare?...Con questa ricetta si risalta al meglio gli spaghetti a marchio coop, vi consiglio vivamente di provarli, rimarrete soddisfatti. Buon Appetito.

Fonte Originale: http://www.ciao.it/Coop_Pasta__Opinione_438838
Autore: Doomer


Coop spray mosche e zanzare.....


...L'estate è un po' che è arrivata, ma già dai primi caldi primaverili l'invasione delle zanzare si è fatta sentire. Dal punto di vista del cibo per uccelli, le zanzare sono un ottimo ed appetitoso piatto, ma per noi uomini e per i nostri amici animaletti domestici o da fattoria, sono portatrici di punture, trasmissioni di malattie anche importanti, ed un fastidio a livello psicologico, non indifferente....
Non ci credete?..Provate a dormire in una stanza con una sola zanzare, vedrete che quando siete ancora attivi non vi considererà per nulla, poi quando è il momento giusto,e siete quasi catatonici,con la classica bavetta,che fuorisce a mo' di cartone animato giapponese, il suo disturbo sarà totalmente dedicato a voi.
Fatelo per diverse notti,fatelo per tutta l'estate, penso che dopo tre mesi di questa terapia, ognuno avrebbe bisogno di uno psicologo per disturbi del sonno, non trovate?...
Il rimedio è presto trovato, la guerra è incominciata, bisogna solo scegliere le armi per essere professionisti sul campo. Per fare carne da macello, di queste insidiose nemiche della tranquillità.
Tra le varie offerte ci sono gli insetticidi, che sono anche loro nocivi per la nostra salute, se usati anche scorrettamente sono letali, ma sono l'unica risposta pronta e "pesante" a queste nemiche della pace familiare.
Ho scelto tra tutti questo insetticida, a marchio Coop per tre motivi principali.
Il marchio Coop di cui mi fido,anche se tutto non è mai oro quel che luccica, ci sono sempre zone d'ombra anche nelle migliori aziende.
Ho scelto l'insetticida spray Coop perchè ha un prezzo basso ed una resa alta, al pari dei più famosi Grey ed altre concorrenti.
Inoltre il formato e il tipo di spruzzo sono per me comodissimi, in quanto non avendo l'erogatore a bottone, non si ha il rischio di perdere il bottone e di non usare il prodotto.
Coop insetticida spray è in un formato da 400ml, è dedicato ad insetti volatili come mosche e zanzare, anche i ragni hanno problemi di salute con lui. Ha una formula questo spray caratterizzata dalla presenza di piretoidi sinergizzati, ha un gradevole profumo.
Per usarlo è importante che seguiamo le istruzioni per l'uso poste sull'etichetta a tergo del flacone:
Agitiamo prima dell'uso, erogare al massimo 4-5 secondi di prodotto per ambienti normali, non direttamente sulle persone e verso l'alto. Ripetere il trattamento nella stessa quantità, facendo attenzione ad aereare il locale prima di soggiornarvi.
E' d'obbligo usarlo anche in luoghi dove gli insetti si possono annidare come tapparelle, feritoie, spacchi del muro, lampadari, per fare una specie di piccola camera a gas per l'insetto.
La confezione dell'insetticida a marchio Coop è migliore delle altre perchè l'azienda distributrice si è impegnata già da tempo a d una linea aziendale d'informazione verso i suoi Soci ed i clienti occasionali. Un etichetta "etica" che rende l'informativa sul prodotto Coop, tra i vari prodotti a marchio sul mercato, uno dei migliori del momento.
E' da leggere tutta questa etichetta, penso che tra i tanti prodotti Coop sia quella con più informative, forse perchè davvero gli insetticidi sono dei veleni e vanno usati, con parsimonia ed equilibrio.
Con l'insetticida Coop mi sono trovato bene, devo dire che anche la fragranza non è forte e disdegnevole come altre concorrenti, si allinea come odore verso i deodoranti d'ambiente, quindi più gradevole e meno invasivo. Ottima la confezione d'acciaio, ben etichettata come detto, ha un erogatore molto pratico a presa diretta superiore, un efficacia buona, infatti dopo qualche secondo gli insetti incominciano ad avvertire il classico bruciore, senso di disequilibrio, e instabilità del volo, poi vi è il crollo fisico, dove l'insetto rantola di solito a gambe alzate per recuperare ossigeno, ma la "pasta" dello spray si è già appoggiata sul malcapitato insetto, che muore soffocato, irritato e quasi bruciato. L'effetto dell'insetticida è quello tipico di quelle sostanze chiamate "mostarde" usate durante i conflitti di guerra umani. Il Napalm per esempio è uno di quelli, poi ci sono le bombe "mostard bomb" che si appiccicano sul corpo del soggetto. Tutto questo è il tipico spray insetticida. Pensavate che fosse un giocattolo vero?...

Fonte originale: http://www.ciao.it/Coop_Insetticida_Spray__Opinione_855001
Autore: Doomer


Foto aggiornate del prodotto 2012:











domenica 15 luglio 2007

Riso a marchio Coop


Titolo: Spirito allegro della tavola
prodotto: Riso Arborio Coop


Nella famiglia a marchio Coop rientra anche il riso, naturale alternativa alla pasta, quello Arborio Coop è molto adatto per i risotti, di origine prettamente italiana, questo prodotto si affianca alla vasta offerta di risi a marchio (Esistono altre qualita' tutte per una ricetta apposita tra i tanti: Originario, Vialone nano, Ribe, Thaibonnet, Carnaroli, Roma parboilled, Ribe parboilled).
Il riso si sa che è ricco di carboidrati e di proteine, che lo rendono ideale per una dieta equilibrata, senza perdita' di gusto e di digeribilita'.
Nel caso del Riso Arborio Coop è chiamato "tradizionale", in quanto è quello prettamente italiano, dai chicchi grossi e corposi, allungati e dalla grande resa e dalla cottura . E' un classico in cucina, ideale per la preparazione di risotti e di piatti mantecati. Il confezionamento sottovuoto mantiene inalterate le proprieta' nutritive del riso conservandone in modo naturale la freschezza e la fragranza, fornendo una totale garanzia di igene. Il riso è chiuso in busta sottovuoto per mantenere determinate qualita' organolettiche.
La confezione esterna del prodotto è di cartone ed è per 1kg di esso, nel parte anteriore è posta la presentazione del prodotto e la cottura che risulta consigliata in circa 16-18 minuti, io azzarderei anche 20. Sul retro è posta l'introduzione "canonica" al prodotto e la varieta' offerta da Coop, riguardo i prodotti.
Esiste anche un trafiletto che consiglio di leggere su le modalita' di conservazione, e le istruzioni per l'uso.
Di lato troviamo il tipo di prodotto, la pezzatura, la tabella nutrizionale riassuntiva, dove spiccano i bassi contenuti calorici , il grande contenuto di carboidrati, e di proteine e la bassa concetrazione di grassi e fibre.
Non mancano la presenza di icona di reciclaggio, la comunicazione con il cliente con il sito aziendale del produttore: www.e-coop.it e il numero verde 800805580, l'icona certificativa di prodotto italiano, che garantisce la non globalizzazione del prodotto. Dall'altro lato è riportato le generalita' del produttore ed il richiedente , le icone di qualita' e certificazione sono presenti. La data di scadenza, il codice a barre e il luogo di produzione è riportato in basso del contenitore.
Su questo prodotto, complice la vastita del contenitore Coop Italia ha abbondato di informazione, che magari su altri prodotti ha concentrato e surrugato in altro modo. Questa è una delle piu' chiare etichette che Coop Italia abbia mai redatto e secondo me deve prendere spunto da essa per migliorare sempre le proprie etichettature.
Per quanto riguarda il prodotto è di qualita' soddisfacente e regge bene la cottura. Io lo consiglierei per un buon risotto italiano, con lo zafferano, al radicchio . Ottimo anche semplicemente all'olio d'oliva e parmigiano.

Fonte Originale: http://www.ciao.it/Coop_Riso__Opinione_446664
Autore: Doomer

Mozzarella a marchio Coop


A nostra sorella Mozzarella...



In questi ultimi trent'anni la mozzarella è salita nella tabella della quantità dei consumi della popolazione mondiale in maniera esponenziale. I dati fanno pensare quasi ad un disegno commerciale del lancio del prodotto ed a quasi una dipendenza al prodotto "mangereccio" campano.
Tra i suoi ingredienti che svariano dal dolce al salato, la presenza costante è data dalla mozzarella, di bufala o pasta filata il suo gusto è l'equilibrio del gusto.
A tal proposito la fetta di mercato che produce la mozzarella, i caseifici e le aziende è ampio e denso di entità lavorative, molto florido e di rendimento. E la Coop certamente sempre attenta alle fette di commercio redditizie si è inserita in maniera diretta nella produzione di latticini e in particolare della mozzarella. Confezionata e/o sfusa venduta negli Ipercoop della rete nazionale, la mozzarella Coop è un prodotto finito che deriva da un attenta produzione altamente automatizzata e controllata, durante tutta la fase della produzione, al fine di produrre sconvenienti da manipolazioni garantendone la sicurezza e la genuinità. La mozzarella a marchio Coop è di composta da formaggio a pasta filata di latte vaccino, con un contenuto ottimo di calorie, sali minerali, e vitamine, con una presenza di grassi.
La confezione del prodotto è significativa, in quanto racchiude l'icona di introduzione alla conservazione e di introduzione al prodotto. Icone dei consumatori e della loro certificazione e del certificato di qualità del prodotto.
Una ottima tabella dei valori nutrizionali che consiglio di confrontare con altre mozzarelle di fasce identitiche, avrete delle buone sorprese. Gli ingredienti e la loro lista non mancano, il peso nominale sgocciolato e ben visibile, il bar-code e il certificato I03/160CEE che garatisce la confezione a norma.
Non manca la parte della scadenza, il luogo di produzione e il lato comunicazione con i consumatori costituiti dal sito: www.e-coop.it e dal numero verde, in orario di ufficio 800-80-55-80.
La mozzarella la consiglio mangiata non solo sulle pizze, ma anche su del semplice pane casereccio caldo e croccante, assieme ad un toast e tramezzini stuzzicanti, a primi appetibili al pomodoro e gustosi secondi....Ottima quindi la mozzarella ovunque...non trovate?..Un prodotto completo, sicuramente sano.

Fonte Originale: http://www.ciao.it/Mozzarella__Opinione_478871
Autore: Doomer

Carta Igenica a Marchio Coop


Lo disse Dante, l'affermò Benigni:


Tra i prodotti Coop che volevo trattare, non potevo esimermi dal dire la mia su uno necessario a tutti, in determinati momenti della giornata, la carta igenica.
La carta igenica a marchio Coop, è in formato di 10 rotoli, pressati per far recuperare spazio e per renderne trasporto e conservazione agevoli e meno ingombranti.
L'etichetta di Coop Italia, qui esalta la sua "chiarezza" (n.d.r.) infatti l' "introduzione al prodotto" è posta a tutto pieno sul lato del prodotto assieme ad una tabella di caratteristiche tecniche del prodotto.
"La carta igenica Coop ha ottenuto il marchio di qualita' etica ed ambientale FSC, perchè prodotta nel rispetto delle foreste. E' realizzata con il 30% minimo di cellulosa vergine proveniente da foreste gestite, certificate e controllate secondo i rigorosi standard ambientali, sociali ed economici del Forest Stewardship Council, il restante 70% di cellulosa vergine non proviene da foreste antiche ad alto valore di conservazione."
La garanzia dell'azienda sembra ampia e documentata, e proprio su prodotti di questo genere il marchio Coop si mostra in tutto la sua piena utilita' sociale.
La tabella delle caratteristiche tecniche, mi sorprende dato che non pensavo che servisse una cosa del genere a questo tipo di prodotti, di solito pensiamo solo all'utilizzo finale, ma come altre tabelle, questa risulta necessaria per la presentazione e la vendita dell'oggetto in questione.
In questo prospetto si disserta sul numero di veli, gli strappi, la lunghezza e peso, cellulosa e la tolleranza.
Non mancano i suggerimenti per l'uso e l'apertura del rotolo. Devo dire, qualcosa di esaltante da provare...
Il marchio grafico si completa ancora con le icone sull'approvazione della produzione: come tutti i prodotti coop, questo è stato realizzato senza discriminazioni ne sfruttamento di lavoro.
Ampia è la descrizione di cosa è il FSC, un organizzazione internazionale non governativa, senza fini di lucro, che promuove in tutto il mondo una gestione responsabile delle foreste. Per maggiori informazioni visitatate il sito web: www.fsc-italia.it
L'etichetta Coop Italia si completa con il mitico sito aziendale www.e-coop.it, gestito dalla mia amica Fanciullacci ed il numero verde 800-805580, retto invece da splendide ancelle disponibili a dare ottime informazioni dei prodotti a marchio Coop.
Il prezzo è nella media dei prodotti da banco, ma molto conveniente riferito alle concorrenti di marca. Il rapporto qualita' prezzo è notevole ed il prodotto è di ottima resa..Beh!. Dobbiamo ricordare che lo dice anche il Sommo Poeta Dante e poi lo conferma il grande Roberto Benigni, in una sua vecchia canzone in vernacolo..(La canzone del corpo sciolto -82/84, appunto): ".....Ci si pulisce il "deretano" dopo aver ca....o!"....Ottima massima, incomiabile anche nella sua scurrile volgarita'.
La mia odissea nel marchio Coop, continua.

Fonte Originale: http://www.ciao.it/Coop_Carta_Igenica__Opinione_436311
Autore: Doomer

Coop Voce 3: La Pubblicità.


Lo stile degli spot non cambia:

... Di Coop Voce ne ho già parlato ampiamente e profondamente nell'opinione "Omnia" in questo sito. Che consiglio di leggere.
Ora, capito che questo nuovo gestore virtuale di telefonia mobile è più conveniente della concorrente Carrefour, con il suo 1 Mobile, vediamo un po' nei particolari la Campagna Coop Voce 2007.
... L'idea di questa iniziativa commerciale è nata in sordina, niente si sapeva anche nell'ambiente fino all'ultimo. Poi, dopo la notizia interna ufficiale, nessuno aveva visto la pubblicità su nessun mezzo di comunicazione del territorio nazionale. Insomma fino ai primi di Giugno di Coop Voce, c'era solo l'idea e tanto movimento dal punto di vista logistico nel magazzino di distribuzione.
...Per puro caso sulla 7, il canale nazionale ho notato appena ventiquattro ore dopo l'immissione ufficiale sul mercato uno strano spot televisivo, questo unico breve cortometraggio unica vera forma pubblicitaria evidente al di fuori dei punti vendita Coop, è stata creata dall'idea dei direttori creativi Dario Alesani e Umberto Mauri, che hanno lavorato con BRW. La regia è di Paolo Vari. Direzione Creativa Esecutiva su tutto il progetto di Aldo Cernuto e Roberto Pizzigoni. Lo styling di questo spot non si discosta dalle precedenti pubblicità di Coop, che di solito sono strane, un po' incomprensibili, ma chiare e dirette a livello di subconscio. Infatti le pubblicità di questa protagonista della grande distribuzione italiana, sembra di puntare su le immagini immediate ed un simbolismo, che rimane nel lungo tempo.
Un esempio clamoroso sono le pubblicità dei pomodori pelati, quella di Woody Allen, della signora pazza che gira nel supermercato immedisimandosi con i venditori Coop e tante altre...All'inizio a chi guarda sembra una vera "stronzata" e forse lo è, ma chissà come mai nel lungo periodo dalla corteccia cerebrale dei consumatori riafforano flash di questi spot, a simbolo. Insomma si ricordano tutti, bene o male.
La pubblicità della Coop Voce è davvero singolare e secondo me rimarrà nei ricordi dei consumatori.
La scena è ambientata in uno studio di posa, dove una vera finta cucina, mai usata, per nulla vissuta fa da sfondo ad una scena davvero delirante. Tutti gli oggetti sono appoggiati, quasi incollati in modo da dare una realtà delle cose, che non esiste proprio.
Tutti gli accessori poi sono venduti nei punti vendita Coop e quindi è una "Total Coop Immersion", questo spot.
Una signora poco distinta, tipica impiegata d'ufficio e per niente verosimile casalinga, entra dalla destra del video e appoggia la sua spesa,appena fatta sul tavolo di fronte, intanto il cellulare squilla, sembra davvero che sia il suo cellulare, lei si accinge ad aprire la sua schifosa ed anti-estetica borsetta, ma niente, poi inizia a toccarsi nelle tasche di una anonima giacca proletaria, ma il rumore non viene da nessuna dai suoi oggetti, bensì dalla busta della spesa..
Sorpresa, non poco. La signora apre la busta a marchio Coop, e prende in mano la sua scatola delle sardine, a marcho Coop e prima di appoggiare l'orecchio alla scatola, una voce annuncia che dentro la Coop troverai anche la telefonia mobile, che è conveniente perchè offre il 20% in più di traffico dopo ogni ricarica, semplice perchè offre una tariffa unica. Allibita e svuotata psicologicamente la signora osserva intanto un uomo, che entra in campo, vestito da impiegato anche lui, con l'aria alla Violante (sembra il fratello) che le prende dalla mano la scatola di sardine, inebetita gli passa la scatoletta, pronunciando una frase a tono basso: "Hanno riattaccato!"...
Si dice che Coop Voce sta andando bene, che oltre 30.000 utenze siano state attivate.
Ora mi però mi chiedo, si poteva fare di più?..si dovrà fare di più?...Il mercato è duro anche in questo campo. Sarà una bella lotta. Ma mi chiedo, è davvero stata una bella campagna questa?...
La pubblicità è servita per convincere questi trentamila nuovi utenti?..O sono stati solo acquirenti coscenti nella fiducia del marchio negli anni?..
Certo questa pubblicità è davvero molto "triste" anche se fa sorridere, un ottima idea esaltare l'idea del mondo Coop, dove tutto è coop. Ma la scelta degli attori è stata pessima, la scelta anche dell'ambiente molto discutibile, cavolo con tante cucine al mondo vanno a scegliere una di questo colore assurdo (verde bottiglia) , e poi arredata unendo varie stili in una. Proprio davvero una delirante pubblicità questa di Coop Voce.
Ma devo pensare alla luce dei risultati che questo stile paga, sembra davvero che l'Italia e gli italiani siano dei caproni, ahimè..pedine di un commercio niente solidale e poco equo..
E' l'immagine che ci profilano i media..
Un appunto ulteriore a Coop va fatto, mi accorgo che la pubblicità non è il suo forte, magari assumessero gente più capace e più selezionata anche le pubblicità costerebbero meno e sarebbero fruttuose, ma in Italia ora di soldi ce ne sono pochi, da spendere...mi sa?.

Fonte Originale:
http://www.ciao.it/Opinionisulprodotto/Campagna_Coop_Voce_2007__979410

Autore: Doomer

Coop Limoni


L'antico medicinale d'oriente:


.
..Tra i prodotti a marchio, la Coop ha messo anche lo zampino nel cosidetto "Oro di Sicilia", quei limoni veramente molto buoni. Utili alla nostra salute, come antibatterici e spettacolosi dissetanti; questi frutti sono un vero "toccasana" per tutti coloro che vogliono prenderne i suoi valori nutritivi. E' poi bisogna ricordare che il Limone è un frutto pieno di vitamina C, utile per la razione dose giornaliera alimentare. Il suo gusto è tipico, aspro come una collina brulla battuta dal sole, ricorda che il limone è veramente un alimento basilare nella cucina di tutti i giorni, dalla colazione alla cena è variamente utilizzato con piu' o meno parsimonia.
Il limone Coop proviene direttamente da un gruppo di produttori nostrani del Sud Italia. Gli acquisitori di Coop Italia ne hanno selezionati un manipolo, che possono offrire un ottimo prodotto finito.
Il frutto è impaccattato e distribuito in comodi sacchetti plastificati in retina, da circa 1000g.
Certificato ampiamente con icone del quadrifoglio tipiche dei prodotti ortofrutticoli a marchio, dove si spiega che il frutto Coop tende veramente al biologico, infatti anche le qualità ottiche a volte si perdono con un prodotto sano, ottimo sotto l'aspetto tradizionale, ma carente sotto l'aspetto e su queste caratteristiche.
La confezione spiega con un ottima icona introduttiva al prodotto, cosa è il Limone, ottime ed interessanti il complesso icone di certificazione, e di concessione dei soci "tester". Non mancano i valori nutrizionali, che fanno capire che il limone è un ottimo alimento naturale adatto anche alle diete, ed un ottimo angolo informativo per i clienti,con il sito web ed il solito numero verde reperibile in altre opinioni relative ai prodotti a marchio Coop.
Coop tende a valorizzare la produzione italiana, promovuendo anche nicchie di mercato impensate come questa. Un po' in secondo piano secondo la pubblicità, ma basilare per l'alimentazione umana.

Tra i rimedi medicinali e galenici del limone annoveriamo:

Acqua e limone e zucchero per la digestione.
Limone puro per problemi d'intestino.
Limone sulle ferite per disinfettare.
Salvia e limone per sciacqui e per ferite post odontoiatriche.
Thè e limone adatto per dissetare, digestione.


Fonte Originale: http://www.ciao.it/Coop_Limoni__Opinione_490594
Autore : Doomer

venerdì 13 luglio 2007

La voce della Gente!


....Chi l'avrebbe mai pensato?...Ora la Coop entra nella telefonia mobile?!.. E' tutto vero!..
Coop Italia ha acquistato un po' di concessioni dalla "cannabilizzata" Telecom/Tim ed è entrata nel gruppo dei gestori di telefonia.
Un ramo inedito, e teoricamente produttivo, ma solo il tempo e la risposta del mercato risponderà a questa iniziativa.
Ma cos'è Coop Voce?...Facciamo una panoramica sul prodotto offerto e su come Coop Italia vuol entrare nel mercato redditizio, un po' ingolfato della telefonia mobile italiano.

"Coop Voce" è il modo di parlare "cooperativo"; una sola tariffa per tutti uguale, Si chiama "Tariffa Facile Coop" e con solo 15Cent; con scatto alla risposta di 15Cent, si parla con chi si vuole, con ogni gestore che si vuole. Sms a 15Cent; MMS da un minimo 0,60Cent ad un massimo di 0,120Cent per quelli estesi; la Navigazione internet 0,6Cent su consumo effettivo e non sul peso del sito che si visita. Il guadagno sembra non esserci, ma se si sommano tutte queste variabili e la possibilità di ricevere un bonus del 20% di traffico ogni volta che si ricarica allora si che c'è il vero risparmio.

Di seguito una tabella riassuntiva per capire al meglio:

Sezione 1 - Costo complessivo di una chiamata
(Valori in € cent, IVA inclusa)
Destinazione 1 minuto 2 minuti
Verso clienti proprio operatore mobile 30 45
Verso clienti di altri operatori mobili 30 45
Verso rete fissa nazionale 30 45


Sezione 2 - Informazioni di dettaglio (valori economici IVA inclusa)
Unità di misura Condizioni economiche di offerta
================================================
a) Condizioni generali
Denominazione offerta

(Facile Coop):

Denominazione opzione / promozione collegata all'offerta

Durata minima contratto (n.ro mesi) 0

Penali per il cliente per rescissione anticipata del contratto (€) 0

Tariffazione a consumo effettivo (Si/No) NO

Tariffazione a scatti anticipati (durata degli scatti in secondi) 60

b) Prezzi indipendenti dal consumo
===============================================
Costo di attivazione del piano/opzione € 0

Costo una tantum € 0

Costo mensile € 0

c) Prezzi unitari

Scatto alla risposta €cent 15
===============================================
Chiamate vocali nazionali:

Verso clienti proprio operatore €cent/min 15

Verso clienti di altri operatori mobili €cent/min 15

Verso rete fissa nazionale €cent/min 15
================================================
Videochiamate:

ver so clienti proprio operatore mobile non previste

verso clienti di altri operatori mobili non previste

Costo invio SMS €cent 15

Costo invio MMS €cent 60 (fino a 100 Kb), 120 (oltre 100 Kb)

================================================

"Coop Voce" è anche per l'estero, infatti con un costo che si aggira attorno ai 30Cents, si può mandare sms, mentre con poco meno di 56 Cents si può parlare con l'Europa. Naturalmente le tariffe variano a seconda del luogo. ma tutto è ben spiegato sia sulle brochures, all'assistenza clienti, e sul sito www.e-coop.it.
In fin dei conti non sono finiti le promo su questa iniziativa infatti , se si fa la portabilità dal proprio gestore a "Coop Voce", il benvenuto non si fa attendere infatti si può ricaricare sempre doppio, se conservi il tuo vecchio numero e passi a "Coop Voce", magari fai una ricarica iniziale di 50€ ti saranno accreditate 20€ di traffico gratuito per un massimo di ricarica di circa 250€, in più avrai il bonus 20% illustrato precedetemente:
A conti fatti paghi 50€ ti verranno dati in più gratis 30€ di traffico.

Se invece vuoi entrare in "Coop Voce" con un numero nuovo, il gestore ti offre 10€ di traffico come prima ricarica, a differenza di Tim (per esempio, che ti offre 5€), chiaramente con l'aggiunta del 20% di bonus. L'attivazione di 5€ ti viene restituita in traffico sempre alla cassa del punto vendita.

Una bell'offerta, non vi pare?..Ma non tutti posso usare "Coop Voce", essendo nata dall'idea cooperativa, vengono prediletti prima i Soci Coop; i coniugi e i conviventi more uxorio dei Soci Coop; i parenti e gli affini dei Soci Coop .

Naturalmente non mancano ne l'assistenza clienti online, con il numero 188 gratuito da tutti i numeri "Coop Voce", o il risponditore automatico (per i meno loquaci) 43688; novità l'assistenza è anche presso i punti vendita, quindi se ci fossero dei problemi irrisolvibili online, al momento della spesa ci sarà anche la possibilità di esporre praticamente i problemi e le rimostranze, un modo per essere davvero al contatto con le necessità del pubblico.

"Coop Voce" utilizza Sim Card a 128K, identiche nell'hardware a quelle degli altri gestori, ma configurate a cellulari generici, per ora. Di seguito se l'iniziativa prenderà piede, Coop Italia inserirà nella offerta telefonica anche cellulari profilati Coop Voce, in modo da riallinearsi all'offerta degli altri gestori. Tutto è embrionale ancora, la risposta del consumatore darà il vero giudizio di questa interessante ed innovativa idea commerciale.

Si può effettuare anche la ricarica online comodamente a casa propria da pc, basta collegarsi sul portale Coop, sulla pagina dedicata alla telefonia. Anche questo è un buon gadget.

Ma dove si può acquistare "Coop Voce"?... Sul portale www.e-coop.it si possono avere tutte le delucidazioni del caso ed anche di più..

Conclusioni:
Tutto questo bel pacchetto d'offerta, pone il mondo cooperativo ad una svolta epocale, infatti l'entrata di Coop Italia nel mondo della telefonia, la dice lunga sulla situazione di espansione del mercato stesso, e pone dei capisaldi importanti di scelta del consumatore, che non è obbligato più a telefonare solo in un modo, a volte conveniente, ma con qualità di serivzio, scadente.
Anche in questa manovra commerciale si possono vedere in trasparenza la convenienza. I miei consigli possono solo essere quello di valutare la cosa, poi non è così male, considerare i fattori esterni, e capire quanto ci possiamo guadagnare ad usare "Coop Voce Facile".
Un grosso consiglio è quello di attivare numeri nuovi, mentre i vecchi conservarli perchè i piani telefonici attuali, convenienti per il gestore al momento, diventano sempre sfavoreli per lui e favorevoli per l'utente. Inoltre hanno un mercato commerciale, le sim con piani introvabili o particolari.
Un grande esempio è quello della ricarica 190Tim , o della tariffa Rossa.
Con l'aggiornamento delle tariffe, il consumatore ha un guadagno superiore alle aspettative del gestore, e con la scusa di nuove promozioni, il gestore tenderà di farvelo cambiare.
Ricordate che un piano una volta cambiato non si può tornare indietro.
E' una questione di scelta, un consumatore può rimanere sempre aggiornato ed alla moda, e credere di risparmiare. Oppuree seguire il mercato e conservare i numeri.
Una tariffa rossa su ebay con 100€ di traffico è stata venduta anche 800€.
Fate voi i vostri conti.
Consiglio di consumatore è quello di informarVi, valutare e provare. Provate questa nuova oppurtunità che Coop Italia vi offre penso che sarete contenti....
Non è solo una scelta sociale, politica, ma è sopratutto una scelta cooperativa e di portafoglio..



Ulteriori informazioni:

http://www.e-coop.it/portalWeb/portlets/ssbRicarica/begin. do

Su questo link..potete trovare davvero il massimo delle informazioni, in maniera davvero approfondita, che aspettate?..
Drin..Drin...Il telefono suona...


Fonte originale : http://www.ciao.it/Coop_Voce__Opinione_841333
Autore: Doomer

Opinione su Coop Italia






Dopo una prima opinione riguardo a Coop del giugno e l'aggiornamento del 23.12.2001, l'ultima versione del 16.6.2002. Questa vuole essere un aggiornamento coerente e approfondito, sulla panoramica non solo, che Coop può offrire a suoi clienti a livello di offerta commerciale, ma anche spiegare al lettore di questa opinione, cosa significa Coop al livello di territorio in cui opera. Coop, infatti, nasce dallo spirito cooperativo dei nostri nonni, e dei nostri bisnonni che per raggiungere un obbiettivo economico o sociale si riunivano spontaneamente e con desiderio fervente, fondando le cooperative locali o contadine. Quindi molti contadini fondavano cooperative per la distribuzione e la vendita del loro grano, cooperative per dare un servizio di trasporto etc... Il fine ultimo della cooperazione è il ricavato economico che è utilizzato per reinvestire e fare crescere e potenziare la cooperativa medesima, reinvestendo e producendo maggiori frutti negli anni successivi. Un ciclo scontato, mai snaturato. Nelle poche rare occasioni in cui è accaduto le cooperative hanno cessato di esistere o si sono modificate in aziende private o società. Oggigiorno, i supermercati Coop sono di piu' di un negozio qualsiasi e una voce qualsiasi nel mercato commerciale. Questi danno al cliente la qualita' e la tempestivita' nel prodotto nonchè la convenienza, ricordate anche 10cents sul prezzo del prodotto meno rispetto alla concorrenza è "convenienza". Coop oltre che essere un organismo commerciale, ho detto, è anche un ente benefica, in quanto parte del suo introito lo investe sul territorio, per aiutare la crescita di chi vuol utilizzare quello che coop offre. Negli ultimi anni, nella mia terra, Coop ha creato corsi di formazione e di ricreazione, corsi intelletuali e ludici per promuovere l'aggregazione dove prima era penalizzata. Ha sponsorizzato e spronato la qualita' dei propri fornitori, investendo nella ricerca di qualita', ampliandone le capacità. Si è costituito con successo il fenomeno della banca del tempo (ogni socio che si associava offriva e prendeva del tempo di altrui per svolgere le cose che non riesce a fare normalmente, segno dei nostri tempi in una società frenetica e senza identita'). Promovue con agenzie turistiche convenzionate istruttive gite fuori porta, in musei cittadini, o luoghi di interesse culturale. Viaggi esteri per vacanze e fine anno, a prezzi interessatamente vantaggiosi. Le convenzioni che Coop offre ai suoi clienti soci, sono la possibilita' di avere sconti su concerti e film nei cinema e nei palazzetti cittadini. Un sistema interessante e positivo che fa umano il sistema commerciale ed il mercato italiano. Chiaramente non ci illudiamo anche i dipendenti di una cooperativa sono stretti dalle cosidette richieste di mercato, orari stressanti, domeniche, turni pesanti e che altro c'è; che portano anche a perdite dei valori che la cooperazione si basa, ma che nel lungo periodo risultano non scomparire, ne venire meno, ma tali valori sono posti in essere in maniera pratica e poco evidente, ma esistono sempre. Ma la coop dove pecca riesce a correggersi, agevolmente. In pratica, il negozio COOP, è sicuramente parte integrante della nostra cultura cittadina,
La comunicazione tra socio e cooperativa e tra cooperativa e socio è potenziata negli anni con mezzi mediali e con testi scritti, come il canale che è dotata la locale Unicoop Firenze. un canale di informazione diretto con i soci, il cosidetto "INFORMATORE", giornaletto mensile gratuito dove i soci hanno voce e spazio. Unicoop è anche in televisione con un programma di informazione via cavo, chiamato "INFORMACOOP", che va in onda su reti locali una volta a settimana. Non ultima Unicoop è anche on-line, sul sito www.e-coop.it. Un sito moderno, dinamico e giovane, aggiornato periodicamente e celermente da persone addette, vi è la possibilità di fare la spesa on-line, di avere informazioni su qualsiasi tipo di cooperativa e sulle modalità di diventare socio, notizie di pubblica utilità, notizie di dominio pubblico. La registrazione è obbligatoria per maggiori servizi, da parte di COOP. Tutto bello nessuna pecca è possibile?..Chi lo sa...Certo che Coop Italia, un ramo di coop è stata insignita lo scorso anno del premio Key Award, un premio per la qualita' del cibo, per la precisione: Lo spot sull´impegno di Coop nel rendere chiaro il legame tra alimentazione, salute e ambiente, che si concretizza nella linea di prodotti biologici a marchio Coop, è il vincitore della XXVII edizione del Key Award. Un premio importante che fa capire come COOP si interessi e sia sensibile ai problemi del mondo del commercio e della distribuzione, della salute e del rispetto della salute del consumatore. Nel sito www.e-coop.it potrete reperire maggiori informazioni e altro..anche i ludici concorsi a premi.

Fonte Originale :http://www.ciao.it/Coop_Italia__Opinione_234715
Autore: doomer

Ipercoop Centro Sesto . Firenze

03.11.2003

>Il nuovo centro commerciale è aperto.
>il 5 Ottobre 2003 è stato il suo battesimo, ma come è realmente??..Vediamolo assieme.<


In una piana industriosa confinante con Firenze, nel comune di Sesto Fiorentino, è nato l'ennesimo centro commerciale, Agorà moderno e mercato di scambio del nuovo millennio.
E' il nuovo Ipercoop, che locato alla fine della pista aeroportuale dello scalo fiorentino, vuole fornire a gran parte della clientela fiorentina limotrofa e tutta la piana industriale di Firenze-Prato di un servizio a dir poco efficente ed efficace.
L'Ipercoop "Sesto Centro" è locato in via Petrosa 11/19/23 ed è ben pubblicizzato da cartelli indicatori, pubblicitari e di immagine, in tutta la rete stradale della zona, quindi è molto facile arrivarci.
A prima vista, il complesso commerciale sembra ben strutturato e di concezione futuristica: i parcheggi coperti e scoperti sono ampi e comodi, su due livelli. Un parcheggio aggiuntivo e provvisorio è posto di fronte all'entrata nord. Le entrate sono scandite dal ritmo stradale ondulatorio delle curve e delle rotonde artificiali, atte a smaltire i flussi migratori dei clienti (devo dire con poco successo).
Il centro commerciale è diviso in pratica in due parti, una parte (quella destra) in concessione alla ditta OBI (compagnia del bricolage e del fai da te), che offre al cliente si una vasta scelta di oggettistica ed attrezzatura nei suoi vasti locali, esterni ed interni, ma che è priva di professionalita' da parte dei suoi operatori e dei suoi addetti di vendita.
Non poche volte, chiedendo cose particolari, ma semplici da visualizzare, molti addetti hanno dato risposte erronee, incerte, false ed illusorie. Tutte smentite mostrandogli l'oggetto che cercavo. Obi è disposto molto bene, anche se è fuori dal centro commerciale vero e proprio, tutti gli scaffali sono ben forniti e le occasioni, promozioni e sconti non mancano. Il fai da te è ben soddisfatto, penso per gli appassionati. I prezzi, mi sembrano un po' superiori dei concorrenti.
Ma ora entriamo nel centro commerciale, all'entrata strane figure stilizzate ci accolgono come statue futuriste, entrati i primi negozi ci fanno mostrano le loro particolarita'.
Un bar fornito sulla sinistra, un articoli regalo dove possiamo trovare tanta merce interessante ed a volte inutile, un negozio di abbigliamento, un punto Upim, piccolo e compatto, con la qualita' e la professionalita' del marchio, un negozio di telefonia (Punto Tim), che periodicamente offre la sua merce in promozione e scontata, (fa delle offerte interessanti non mancate).
Continuando si apre un grande corridoio con a sinistra i primi servizi dell'Ipercoop (servizio soci e prestisto, punto informazioni) a destra la galleria di negozi continua, fornendo una ampia gamma di scelta e di marchi (Sasch, Bassetti tra gli altri). Una farmacia comunale ampia e fornita, un'agenzia di viaggi e tante altre attraenti inviti commericiali. Al centro del corridoio una rampa doppia di scale ed un un ascensore capiente porta al piano superiore, dove regnano un ottimo fast-food (il muretto), Un prossimo Sushi-bar e un ristorante nostrano. Un centro benessere ed un solarium completano le strutture al piano superiore. Ma per chi vuol godersi anche un panorama di tutta la zona, può salire ancora le ultime rampe di scale e trovarsi sulla veranda coperta al piano superiore, alla sinistra si ha una visione di Firenze nella sua totalita', al centro la piana dell'Aeroporto, dove si vedono nitidamente i suoi movimenti. A destra la visuale arriva sino alla fine di Sesto Fiorentino...Un punto suggestivo da non perdere, magari al tramonto.
I ambo i piani si ha una dotazione di servizi igenici, panchine dove sedersi, punti telecom per telefonare e tutto arredato secondo i canoni dell'accoglienza commerciale.
Davanti negozi sulla sinistra è locato il vero Ipercoop Sesto, con tante casse, purtroppo non numerate e di difficile individuazione, appena varcato la barriera di entrata, a sinistra si staglia in tutta la sua "potenza" il settore Hi-tec (n.d.r. Si vede che Coop ha molta importanza al settore), una vasta zona infatti è fornita di apparecchi televisivi, impianti Hi-fi, Vhs Dvd, lettori, Stereo portatili e tanto altro, con offerte periodiche a dir poco interessanti e vantaggiose (per esempio: Un Tv Color Mivar 21 anche 119€). Continuando c'è la zona articoli da regalo ed elettrodomestici, tutti ben forniti e vari. Nel primo ci perdiamo tra candele e oggettistica, nell'altro tra aspirapolveri, frullatori, rasoi ed altro, tutti ben illuminati da una luce di fondo, molto utile a far capire al cliente la vera essenza degli oggetti. Non manca un angolo della floricoltura e giardinaggio, piante semi, vasi e composizioni sono a prezzi vantaggiosi. Una vasta aerea è dedicata alla cura dell'auto e della scuola, dei giocattoli con tutte le novita' e la zona delle promozioni non manca, evidenziata da segnali di colore rosso e giallo.
L'angolo della cura del corpo e della profumeria è ben curata e fornita di molte alternative, il marchio Coop non manca e certamente fa da padrone.
L'angolo del Food, è la parte vitale dell'Iper è molto piu' ampio del settore precedente il Non-food.
Una ampio banco della pescheria offre della merce di buona qualita', sempre fresca e certificata. I prezzi sono concorrenziali. Al centro il settore salumeria offre merce di varia natura, i salumi sono tutti di qualita' e variano nella loro qualita', si ha anche un buon settore di prodotti tipici toscani e a turnazione di altre regioni.
Un settore innovativo è quello dei latticini, dove non solo si vende il prodotto finito, ma con le possibilita' degli addetti, si riesce a comprare anche le mozzarelle e le ricotte fatte li per li, con metodologie tutte certificate e seguendo i canoni comunitari.
Al centro abbiamo tutte le corsie degli "in-scatolati", cioè tutta quella merceleogia commericiale conservata di varie marche. La scelta è molto varia ed i prezzi molto bassi, anche rispetto alle altre cooperative della zona, questo è dovuto alla politica coop delle grosse forniture a basso costo. Il prodotto coop è profuso in tutti gli scaffali. Sembra metodologico il layout degli scaffali (Prima il costo piu' basso, poi quello commerciale normale ed infine il prodotto a marchio Coop), una scelta politica poco, convincente secondo me, dato che comunque il consumatore andra' a ricercare sempre il costo piu' basso e la qualita' migliore, sempre. Le promozioni del settore Food sono poste alla fine delle corsie, usualmente.
Delle casse abbiamo parlato, da dire è che sono state predisposte delle casse fai-da-te. Un po' complesse da assimilare, ma il sistema è come il self-service dei benzinai, compri e paghi con carta e altro, usando una pistola ottica.
Uscendo il percorso continua andando a sinistra, e ci potremo dirigersi verso la seconda rotonda, dove oltre che un ottima segnalitica e planimetria dello stabile, ci sono altri negozi, come dei bar, delle paninerie, altri negozi di abbigliamento ed Euronics.
Euronics è il primo concorrente, come distanza in linea d'aria, dell' Ipercoop nel settore Hi-tec. La sua offerta è molto piu' specifica dell'Ipercoop (che pur offre un ottimo servizio nel settore), varia e di qualita'. L'ambiente è ampio e ben diviso, in elettrodomestici, Tv e Video, Pc ed informatica. Le offerte sono molte e periodicamente variano, si fanno degli ottimi affari. Sicuramente.
Uscendo le casse sono un po' troppo pensate per pochi clienti e quindi sono ampie e dispersive, anche se la qualità delle cassiere sembra sopperire al disagio.
"Sortiti" da questo negozio ci dirigiamo verso l'auto, che magari abbiamo posizionato precedentemente nel parcheggio sotterraneo. Scendendo ci accorgiamo che l'Iper è posto su una zona altamente archeologica, e che quindi possiamo anche soddisfare la nostra conscenza storica. Posizionata nel parcheggio abbiamo nel lato Sud-Est di esso, una recensione dei beni culturali, dentro la quale sono poste le rovine di una villa romana, di pregievole fattura. Mi chiedo con tutto quello smog quando potrà durare?..Va beh...questi sono i controsensi del consumismo sfrenato...non Vi pare?...

Fonte originale: http://www.ciao.it/IperCoop__Opinione_234783
Autore: Doomer

Premessa ai miei lettori



Salve.

Sono un semplice consumatore di prodotti Coop e sono anche un piccolo socio della cooperativa della mia zona di residenza. Unicoop Firenze. La spesa quindi la faccio tendenzialmente in questi supermercati, non disdegno comunque anche qualche acquisto in altri punti vendita Coop d'Italia.
In questo Blog non voglio certo sbandierare ed elogiare le cooperative rosse, ne essere l'arma per una pubblicità indiretta ai prodotti. Quello che voglio portarVi a leggere sono le dirette esperienze riguardo a prodotti Coop Italia posti in commercio nei punti vendita.




I testi che seguiranno li potrete recuperare nella versione originale dal sito di opinioni di mercato di seguito linkato: http://www.ciao.it/account.php/MemberId/40645 ; in cui opero da circa sette anni (Settembre 2000) in cui ho parlato un po' di tutto. Questo Blog vuole essere un resoconto concentrato di quelle esperienze fatte direttamente sui prodotti Coop, come utente anonimo e per niente condizionato dal marchio stesso. Secondo me risulterebbe delle cose interessanti.. quindi augurandovi una buona lettura vi ricordo che le immmagini sono per lo più di mia esclusiva

proprietà, naturalmente ci sono alcune eccezioni queste sono state reperite in rete, tramite motori di ricerca, ed ogni proprietà è dei relativi proprietari.
Cercherò sempre di essere una voce indipendente, senza alcun scopo di lucro o faziosità.
Voglio che questo mio blog sia una vera finestra sul mondo Coop, quel 
database e quelle informazioni che altrimenti andrebbero sottovalutate od
ignorate e penso e spero che mi seguiate sempre con attenzione..
Aggiungiutevi tra i miei lettori, io ricambierò, scambiamoci i banners i ricambierò, cresciamo insieme...io ricambierò
Buona Lettura.....