domenica 31 dicembre 2017

Coop FiorFiore: Paccheri Pasta di Gragnano I.G.P

Certamente, non cambio idea ed opinione sul marchio Coop, diciamo che tra tanti è un prodotto medio, che s'impegna ad essere più di un semplice marchio della grande distribuzione. Sembra che l'uomo in genere lavori alacremente per raggiungere la perfezione, spesso ci riesce e non se ne accorge, e distrugge quello che crea.. Questo è accaduto al sistema del grano internazionale, da una materia prima di primissima qualità, che proveniva in Italia, anche da posti insospettabili come le colonie africane, si è dimostrato sempre all'altezza come purezza, qualità e rendimento, rispetto a quelli che provengono da Canada e dai paesi dell'Est, che già dal 1990 si è capito promotori tra le cose della celiachia, molto aumentata negli anni, non solo per la presenza di test medici innovativi.. Quindi alla fine, direi che non dobbiamo penalizzare molto i nostri grani, ma solo pretendere una qualità che non uccida il consumatore nel lungo periodo o nel breve.
Noi semplici consumatori cerchiamo la ''REALE QUALITA''', comprensibilmente costosa, di conseguenza perfetta. 
Io scelgo di acquistare il marchio Fiofiore per cercare questa qualità effimera, che sembra non esserci, o è poco rappresentativa. Come la pasta, se so che è italiana la preferisco, ma sono sempre preoccupato per i terreni di produzione, spesso inquinati anche involontariamente in molte regioni italiane, anche grazie ad una crisi economica, che non aiuta la qualità
Coraggio quindi, mi sono acquistato questi ''PACCHERI di Pasta di Gragnano'', di origine italiana, ho speso qualcosa di più del brand ordinario Coop, ed ho cucinato questo bel 
prodotto con una ricetta semplice ed avvolgente: paccheri, asparagi e speck, con un po' di panna. Splendido il risultato, ottima la cottura, la resa è davvero alta, il sapore?..non è male. Ottima per offrire agli amici, mangiarla al volo, secondo me anche in qualche ristorante potrebbe stare senza problemi..


La pasta, il sugo, l'armonia, l'entusiasmo, questi paccheri sono davvero buoni. Sono venduti in confezione classica a marchio Fiofiore, busta robusta, prodotto in vista sul davanti, ampie informazioni e consigli gastronomici ai lati , sul retro certificazione del prodotture per Coop, prodotto di origine I.G.P.  Tutto perfetto, ma alla fine cosa c'è che non quadra?..Solo le cose che mi hanno fatto pensare nel post precedente, di quell'altra pasta, che ho acquistato, delle informazioni che ho trovato in rete e che ho riportato debitamente sul post, mi fanno pensare.. Ma ora i Paccheri..che alla fine, risultano finiti,
la valutazione del piatto, con ricetta annessa, è da 1/10 , dove 10 è il massimo ed 1 è il minimo è di 7/10 per la pasta 7,5/10 per la ricetta.

Mater...Mia... Bisogna pagare la bustina!



Gentili lettori. Nel mio girovagare tra le notizie che mi hanno colpito e fatto pensare, prende un posto d'interesse, certamente questa che è apparsa in rete, prodotta direttamente da Coop.Fi (la vecchia unicoop, per capirci).
In pratica, dal 1 Gennaio del 2018, imporrà la tassa sulle bustine di mater B, per gli 

ortofrutta. E' una normativa nazionale, che viene giustificata finalizzata per il rispetto dell'ambiente, ma è un altra chiara ''gabella'' per le nostre tasse, da cosa si presume?

Facciamo un passo indietro, dopo l'inserimento delle buste al mais, o di mater B, il loro
consumo si è intensificato, anche sostituendosi a quelle in pvc. Ottima cosa per la nostra natura. Poi sono state create quelle più robuste che costano molto e sono riutilizzabili...
Che splendida idea.. Poi la crisi economica... Molte famiglie risparmiano dopo possano, anche su le buste, e molti prelevavano buste in mater b dall'ortofrutta per altri usi, consentiti. Si è prodotta di più questo genere di contenitore, a scapito di altri, questo in linea generalizzata in tutta la grande distribuzione e non solo in Coop. 

Come questo è confutabile?..Anche se dati, è automatico e spontaneo utilizzare le buste  di produzione biologica, non costano niente e ci posso mettere dentro qualche piccolo 
prodotto da acquistare dopo il trasporto.  in linea generale la massa di mater B andava nell'immondizia indifferenziata e dispersa nell'ambiente. A qualcuno a fatto fare dei calcoli e così, perché  no?..Andiamo a fare una legge ad hoc...

Chiaramente un centesimo alla Coop non è niente, singolarmente, 0,03€ al Lidl non è che, visto i prezzi, ma se tutto fosse perfetto e se non fosse un cerchio ''Leonardiano'' questa legge?..A noi consumatori solo il fatto di abituarci , questa piccola novità sarà abitudine fra qualche anno, ed i centesimi si mischieranno naturalmente con il conto..

Personalmente sono un po' sorpreso, non deluso, o irritato, solo sopreso e preoccupato, poichè il potere d'acquisto del consumatore cala, i prezzi aumentano, i consumi sono cambiati, penso che smetterò nel tempo di usare i canali della Grande Distribuzione e tornerò ai miei fedeli negozi di zona, preferisco.. Se devo comprare anche il biglietto per fare la spesa, alla fine sarà così , non vi pare un po' eccessivo?..

Ma leggiamo con attenzione quanto racconta Coop.fi clicca qui di seguito leggi inoltre se vuoi informarti su cosa sia un sacchetto in Mater B, puoi farlo andando su una bella pagina creata ad hoc da Coopfirenze, cliccando qui leggi di seguito inserisco come ulteriore spiegazione questo link interessante clicca




lunedì 25 dicembre 2017

Coop Fiorfiore: Calamari Pasta di Gragnano I.G.P.

Una bellissima alternativa questa linea Fiorfiore, mi sta coinvolgendo in questo periodo, ne sto acquistando qualche opzione, senza dilaniarmi il portafoglio, anche se è leggermente più costosa della ''Prime Line Brand'' di Coop. Stavolta ho scelto di provare ed acquistare la pasta trafilata a bronzo, di semola di grano duro, a marchio Fiorfiore, tipica della zona di Gragnano. 
Si tratta dei Calamari quelle mezze manichette di pasta che sono vendute in buste molto curate in formato da 500g. La confezione come potete notare da le foto, inserite in questo post, si dimostra in linea con il marchio Coop Fiorfiore, colore, informazioni, presentazione, nota prodotti dedicati a segmento commerciali specifici e ristretti, coloro che amano la qualità, i gusti regionali, tipici e particolari.

 ...Come compendio sono presenti su la confezione delle ricette per utilizzara al meglio questi Calamari..un occhio a questi semplici e gustose ricette è davvero doveroso...
 La pasta di semola di grano duro trafila a bronzo, a marchio Fiorfiore, è chiaramente un semplice ingrediente lavorato, che ne determina la qualità del prodotto, in pratica la semola di grano duro e l'acqua, miscelati...la materia prima è di origine italiana, di questi  tempi, con lo scandolo del GLISOLFATO, questa cosa tranquillizza non troppo, infatti su varie ricerche in rete, anche Coop come altri brand sembra coinvolta in percentuale minore, speriamo che dopo l'olio di palma, il brand Coop voglia selezionare meglio i proprio prodotti e levare le schifezze da essi.. Ricordiamo anche che la zona di origine del prodotto è purtroppo andata alla cronaca nel ideologia comune, come zona indefinita della terra dei fuochi, chi sa di cosa sto parlando ha capito, gli consiglio di informarsi meglio al riguardo.. Io non ho certezze, posso solo alludere senza certezze, da parte mia considero positivamente questa produzione, sembra ''da consumatore'' di buona qualità organolettica, per altro ci vorrebbe un buono studio analitico da laboratorio.
In internet ho trovato una risposta ufficiale del Brand Coop a le richieste di chiarimenti alzate dai media nella prima parte dell'anno, invito a riflettere e valutare la cosa visionando prima la fonte della cooperativa e poi quella di qualche accusato che inserisco a seguito:

http://www.e-coop.it/risposta-a-granosalus
a seguito:

https://www.scattidigusto.it/2017/02/28/pasta-tabella-glifosato-micotossine/




Un vero rebus per noi ultimi consumatori, che non sappiamo più davvero dove indirizzarci, sui nostri acquisti. Personalmente consumo molto poco la pasta, stavolta l'ho voluta testare direttamente come sempre faccio, ed il test è venuto come segue:

 I Calamari a marchio Fiorfiore si preparano senza tanto stress, acqua e poi la pasta, a fine cottura sale grosso, e miscelare. In modo da non salare troppo. Si associa bene ai sughi composti e con prodotti di massa, io lo consiglio con asparagi, speck, accompagnato da una panna vegetale o da cucina, pepe nero e via...Cuociono molto, bisogna un po' aspettare ma alla fine risulta molto efficace.  Un voto medio del prodotto, valutando sia la qualità, origini, prezzo, difficoltà di preparazione, risultati. Porrei questi Calamari, con una valutazione, da 1 a 10, di  7/10. Quindi ottimo il suo test e consigliate alla fine, sfidando i media del sistema e del contro-sistema...

domenica 24 dicembre 2017

Coopvoce: Una tariffa che vorrei....

Salve....
Forse preso dal periodo natalizio, dal momento che tutti sono ''ipocritamente buoni'', mi sono messo a riflettere, su cosa Coop potrebbe fare per aumentare l'immagine di ''Cooperativa sul territorio'', e come Coopvoce potrebbe differenziarsi da gli altri provider e prendere ancora qualche nuovo utente...

Mi chiedevo...Ma non sarebbe davvero ''carino'' se Coopvoce non ''ascoltasse le persone più bisognose nel nostro paese?''.. Non è un discorso politico, ma puramente sociale ed interessante...

Mi piacerebbe che CoopVoce, usando i dati degli utenti (quelli che hanno dato il consenso) oppure indiscriminatamente, almeno per il mese di Dicembre offrisse una tariffa speciale NATALE, dove vi sia un pacchetto minuti ed sms e con o senza un pacchetto internet dedicato alle fasce povere del sistema. Ci sono persone che non possono permettersi di telefonare per il basso reddito, regalare una tariffa Natale, con durata limitata sarebbe interessante... 

Invece altra proposta, sarebbe bello anche creare una tariffa dedicata al segmento
''Homeless'', una tariffa per i meno fortunati, cosidetti  ''poveri'',  tutto in modalità ricaricabile.

Sono pensieri che mi vengono, chissà se qualcuno della ''stanza dei bottoni'' possa prendere spunto e creare qualcosa di adeguato?.. Magari ringraziasse anche non sarebbe male?..Forse è impossibile.Ma vediamo quale primo Provider si dedicherà a questo segmento commerciale....

Ora però volevo farvi gli Auguri.... BUON  NATALE A TUTTI...

Coop Fiorfiore: Gianduiotti Classici

 ...Altro prodotto dolciario tipico italiano, è sicuramente il Piemontese Gianduiotto. Un cioccolatino dalla forma classica, trapezoidale, al sapore di nocciola e gianduia. Espressione di bontà, può essere considerato la versione che la SOCADO s.r.l. (VIllafranca) Vr , creata per il marchio Fiorfiore Coop.  Con il Piemonte cosa c'entra?..Bisognerebbe chiederci!..Da consumatore non saprei rispondervi. Ma alla fine come rapporto prezzo/qualità, questa versione veronese fa le cosidette ''scarpe'' anche i tipici gianduiotti torinesi, presenti nelle pasticcerie della cittadina sabauda. Ma veniamo al particolare:
 Sono venduti in formato da 200g, confezionati in busta, con vista diretta del prodotto, ogni singolo cioccolatino è presentato con la sua carta d'alluminio, come la prassi indica.
La confezione è in linea con il brand Coop
 Sul retro sono presenti gli estremi del produttore, a cui Coop Italia, si appoggia. Una splendida e chiara tabella dei valori nutrizionali,  dove una busta completa di questo
prodotto potrebbe offrire più 1100Kcal, una vera bomba non trovate?.. Poi tra grassi e zuccheri presenti in maniera decisa ed ovvia, la presenza di fibra, proteine del latte e non solo, del sale, completa il quadro generale.
 Il testing si è dimostrato goloso e piacevole, sono prodotti che sentono molto gli sbalzi di temperatura, consiglio un uso invernale. Offrono un alto apporto calorico. Sono ben imballati singolarmente. Una volta aperti qualcuno si sono dimostrati, gradevoli, cremosi in bocca, gusto equilibrato e deciso, nocciola, latte e cioccolata si alternano con un sentore dolce di zucchero, tutto ben miscelato e carico di sensazioni di positive. La vaniglia equilibra il tutto, assieme al burro di cacao.

La lista degli ingredienti è semplice, segue quella del classico Gianduiotto commerciale, risulta un ottimo prodotto, dal buon rapporto qualità prezzo...

Che ottimo prodotto questi cioccolatini, mi hanno soddisfatto positivamente,  consiglio un consumo equilibrato, ed un acquisto continuo nel periodo invernale, risultano essere molto corroboranti, buon ausilio delle giornate fredde. Ottimo e consigliato quindi..


venerdì 22 dicembre 2017

Coop FiorFiore Ricciarelli di Siena I.G.P. Panetti dolci di Natale

E' molto tempo che non scrivo su qualcosa di mia esperienza diretta su questa piattaforma, un po' per cause indipendenti dalla mia volontà, altre per problemi di creatività e pressioni dal mondo esterno. Ma io continuo a scrivere ed esprimere mia esperienza reale e sincera, da buon consumatore attento e non distratto, che visita i centri commerciali ed i supermercati in cerca sempre della Qualità al prezzo più conveniente.
Questa volta, siamo vicini al Santo Natale, mi piacerebbe raccontare di qualche prodotto a marchio Fiorfiore Coop, inerente  la festività. Prodotti della linea top del marchio cooperativo.



Ho acquistato i Ricciarelli di Siena I.G.P a marchio Fiorfiore Coop.  Sono venduti nella classica confezione elegante, bordeaux scuro, il formato è da 200g. Sono 
Prodotti per la Coop da l'azienda Le Dolcezze di Siena, situata a Sovicille (SI) , località la Macchia. 
Elemento fondamentale per giustificare anche la certificazione I.G.P., come prodotto "Garantita da zona Protetta."
I ricciarelli sono dei tipici e gustosi dolcetti anniversario, molto frequenti nel periodo di Natale, ma anche in quello Pasquale. E' un dolce tipico senese, ed in quelle zone è presente tutto l'anno. Posti in una vaschetta chiusa da un blister in confezione tipica; una volta aperti si dimostrano di pasta morbida, ricordo che sono un prodotto tipico a pasta di mandorle, a forma di losanga, e glassate, con spolverata di zucchero in superficie. 
Si, dicevo: si presentano al testing molto morbidi ed equilibratamente zuccherati, ma la dose possibile per una persona media, dovrebbe essere molto bassa, poichè sono alimenti che nutrono e offrono un carico calorico importante. Sono molto azzeccati come elementi da dessert consumati con uno spumante adeguato, splendida presenza in cesti e doni natalizi, ottimi per uno spuntino nel pomeriggio, dove serve un po' di calorie.



Come potete notare da le foto, le informazioni della confezione sono molto esplicative ed adeguate, la tabella dei valori nutrizionali è ben visibile su la destra e ricordo che 100g di prodotto apportano:

Energia______________ 1941Kj /464Kcal
Grassi__________________________ 24g
Carboidrati______________________ 49g
Fibre__________________________4,1g
Proteine________________________11g
Sale__________________________0,11g

Come vedete è una botta calorica importante.
Gli ingredienti giustificano le calorie:
mandorle 45%, zucchero, zucchero a velo, albume d'uovo, miele millefiori, aromi, acido ascorbico: aroma naturale, agente lievitante: carbonato acido di ammonio.

Ma vediamo un po' cosa è uscito dalla mia prova testing.
Il prodotto una volta aperto consiglio di finirlo in poche ore, quindi apritelo per offrirlo, poichè è impegnativo.
I Ricciarelli sono molto morbidi e ben umidi, si vedono che sono stati prodotti ed imbustati,  lo zucchero è compatto e la pasta di mandorla equilibrata e morbida. Le losanghe hanno una forma generica, ma differenti da altri marchi, E' facilmente identificabile il prodotto a Fiorfiore, chiaramente non perde le sue caratteristiche organolettiche e di garanzia tradizionale, lo zucchero superiore non è a lastra unica ma a zone.
Splendido il consumo per una colazione da campione; perfetto l'utilizzo in momenti di rappresentanza e cerimoniali, è il dolce di Natale tipico, che nessuno dovrà e potrà mai sostituire nel tempo. La mia valutazione su di una scala da1 a 10, tenendo conto del suo prezzo, numero di pezzi, gusto, aspetto e qualità, origine , tra le tante, è posizionabile a 6,5/10.  Il prodotto decade a 2/10 se tenuto all'aria per molte ore, diventa secco ed immangiabile, prestare attenzione quindi..

venerdì 8 dicembre 2017

Coop Alleanza 3.0 Prestito 2017 la nuova situazione....


Scartabellando nel mio archivio, ho ritrovato questa brochure, che ho preso a suo tempo (Agosto 2017 in un punto vendita Coop di Rimini), tratta, come si evince dalle foto che ho postato,  di alcune informazioni sul prestito sociale e la sua sottoscrizione.
Poche parole e solo una cosa..Consultate queste due foto e riflettete, penso che il tempo del prestito anni '80 è andata ormai nel passato ormai remoto che non torna, il prestito è segno di sociale distinzione sociale di un socio Coop.


domenica 18 giugno 2017

Luce&Gas ècoop




Mi sono incuriosito non poco quando ho visto una pagina web appartentente al mondo Coop, in questo caso prodotta da  Coop Alleanza 3.0 dove si presenta un servizio di fornitura Gas e Luce ai soci tesserati Coop.
Si chiama Luce&Gas èCoop si tratta di un servizio domiciliare, dove puoi bloccare la tariffa per 12 o 24 mesi senza pensarci,  il servizio è rivolto a tutti ed è possibile recuperare il deposito cauzionale dal vecchio fornitore di energia, non ci sono costi di attivazione e di recesso.




Per i soci si possono avere punti supplettivi sulla carta da ogni pagamento delle bollette effettuabili direttamente in supermercato, recupero dei costi cauzionali, 12€ di sconto ogni anno per chi paga con il prestito di socio.  il cliente potrà ricevere  via e-mail la bolletta risparmiando costi di spedizione e gestione del cartaceo.




Come si attiva, semplice, direttamente online, oppure chiamando il numero verde Luce& Gas ècoop 800-208468, andando in alternativa al negozio più vicino e rivolgendosi al banco  clienti.

Miei cari lettori, la cosa mi stuzzica è interessante, poi sarei anche socio di Alleanza 3.0 e mi farebbe anche molto comodo,  prendo quindi in considerazione quest'offerta quando cambierò il mio gestore. Cosa preferisco Luce&Gas ècoop rispetto agli altri?..Primo non ci sono promoters invadenti, quelli che ci sono sembrano altamente professionali e discreti, molto ''service''; il call center che ti massacrano per farti cambiare gestore e lo fanno anche truffandoti e raggirandoti.  Chi si vuol iscrivere, lo fa per propria iniziativa, liberamente, e nella stessa maniera pulò recedere..le sue tariffe sono molto oneste rispetto al mercato libero, quindi ideali per una famiglia media , anche bassa. Splendida è anche l'offerta per servizi di professionisti. Tutte le opzioni di rimborso e punti sono molto accattivanti. Il servizio al momento , facendo delle ricerche sulla rete, non da problemi ed interruzioni di fornitura. Lo si può attivare da tutte le parti d'Italia, basta una telefonata, non è obbligatorio essere soci.. E' interessante anche i promo per entrare in Luce&Gas ècoop. 
Quindi io ci penso?..e te che aspetti?







domenica 28 maggio 2017

Coop - Dolcificante edulcorante in compresse a base di sucralosio

E' l'ora del caffè..mi dicono!...Quindi perchè no!..Prima mi faccio un bel caffè con una capsula a marchio Coop Fiorfiore, poi uso qualche dolcificante, ma quale scegliere?..Guardo in casa e noto prima lo splendido miele di acacia, perfetto nel caffè, poi dello zucchero di canna e del bianco raffinato, un po' impegnativi mi sono detto. Voglio provare qualcosa di chimico ed ho scelto questo dolcificante. Di cui non sono abituato nel consumo.. Visto che se usassi ''chimico'' preferirei bere del caffè amaro..



Ingredienti: Lattosio monoidrato, Edulcorante: Sucralosio
(11%), Antiagglomerante: Carbossimetilcellulosa sodica,
L-Leucina. Senza Glutine.

Valori nutrizionali: pari a zero ad esclusione di: Carboidrati
a 0.04g

Prodotto non indicato a donne in gravidanza e bamibini sotto
i 36 mesi di vita.

Questo Edulcorante è stato prodotto per Coop Italia da 
l'azienda ''capitolata'': Startingline S.p.a. - Nerviano (MI)
Via El Alamein,11

Peso della confezione di vendita di 15g


Una volta messo nel caffè, una pastiglia  dolcifica in maniera quasi immediata, si scioglie girando non lasciando tracce evidenti. Il gusto è quello classico di un dolcificante chimico.
Sorseggiando il prodotto capisco che non è un prodotto quotidiano, poichè non mi coinvolge più di tanto, ma comprendo che chi ha bisogno di non consumare dello zucchero naturale, può sostituire saltuariamente questo 
prodotto.


Anche se sono molto compiaciuto del prodotto che per ragioni di qualità/prezzo è preferibile a brand più conosciuti, ma non meno quotati. Ricordo che il sucralosio è un prodotto sospetto e dubbio per la nostra salute.. Ho trovato notizie in rete che mi hanno fatto molto dubitare. Percio' non posso che consigliare un certo equilibrio nell'uso e nell'abuso di questo prodotto. Il sucralosio ho notato ha queste gravi ripercussioni sul nostro corpo e su la nostra salute... leggete qui...



Coop Valeriana



Un prodotto calmierato è sicuramente questa versione di prodotto di parafarmaco a marchio. Prodotto efficace e di buona qualità, con un rapporto qualità/prezzo è sicuramente interessante e degno di nota. Prodotto che s'inserisce a gamba tesa in un segmento commerciale secondario e poco conosciuto dal grande pubblico, ma molto apprezzato, grazie alla qualità e l'efficacia naturale della pianta di Valeriana.




Valeriana a marchio Coop viene venduta in formato da 60 capsule,  viene indicata nella confezione sia la posologia minima obbligatoria  e le varie avvertenze che potrebbe avere questo prodotto nei consumatori.  Per esempio:  Non superare le dose giornaliere,  evitare consumatori con età inferiore dei 3 anni di età,  possibilità di ipersensibilità al prodotto.
La posologia indicata è di una capsula prima di andare a letto, almeno un'ora prima di coricarsi. Di seguito una foto che racconta dei contenuti medi di razione .



La Valeriana a marchio Coop è prodotta per Coop Italia,  da Fine Foods & Pharmaceuticals nello stabilimento di Zingonia  Verdellino (BG)

In poche parole il prodotto si presenta molto bene, il suo prezzo è molto contenuto, e la sua efficacia è visibile dopo alcuni giorni dall'assunzione,  dopo un ciclo di una settimana, potremmo notare una netta stabilizzazione del ritmo sonno-veglia ed un calo di stress molto alto. Splendido prodotto.

sabato 27 maggio 2017

Easycoop.com la spesa a casa, ma solo per Roma

La grande distribuzione con il passare del tempo è sempre più vicina al consumatore, ogni personaggio di questo mondo, opera sempre più in maniera capillare, fino a portarti la spesa a casa...L'idea è partita da molto lontano, infatti, la prima forma di ''vendita to house'' è quella creata dai singoli piccoli commercianti con la consegna della spesa di quartiere, poi negli anni Esselunga fu la prima a creare un sistema articolato ed efficiente di spesa -online a casa...Carrefour in alcune zone le sta sperimentando. Ora è il momento di Coop, che è partita con progetti locali, vere e proprie situazioni tester magari in un futuro applicabili, come forma classiche di commercio porta a porta.


Sto parlando del progetto '' EasyCoop'', di cui sono venuto a conoscenza per due motivi, il primo perchè sono stato contattato per una ricerca tester di mercato riguardo questo progetto locale, poi perchè sono residente a Roma per qualche settimana ed alcune mie amiche mi hanno spiegato questa grande opzione e comodità. Visto che la Capitale è una vasta  ''landa urbana '' caotica e stressante, fare la spesa è diventato molto problematico.  Quindi  chiamare un numero ed ordinare la spesa è davvero interessante.
Ma come funziona questo processo?..Semplice...Una volta entrati sul sito EasyCoop.com e registrati con la nostra carta socio, potremo scegliere in un iniziale offerta di prodotti, pari a circa 10000 items. La cosa bella è che c'è proprio di tutto . Da i prodotti conservati a quelli freschi e freschissimi. Una volta ordinati  si può riceverli direttamente a casa , scegliendo la fascia oraria che preferiamo. Potremmo pagare direttamente online, ricevendo l'accredito dei punti e/o direttamente al corriere, che munito di Pos potrà effettuare la consegna. Nella massima sicurezza.  Chiaramente è un servizio molto localizzato offerto dalle Coop della città capitolina, e copre solo alcuni CAP e dentro il GNA. Per evitare dispersioni e perdite economiche e di tempo. Offrendo un servizio molto efficace. 

Personalmente l'ho molto gradito e mi piacerebbe che questa opzione fosse seguita da tutte le cooperative del territorio nazionale, sarebbe davvero utile

domenica 21 maggio 2017

Coop Viviverde - Crocchette Vegetali



Una grande novità nel segmento del bio a marchio Coop è stato per me trovare un prodotto come questo nello scaffale del mio negozio di zona, in linea con altri brand come Carrefour, che offrono prodotti simili a questo.
Ho volutamente postato molte foto per evitare di raccontarvi molti particolari su di esso. Magari la cosa che vi sarà più utile provarlo...


Una scatoletta di due pezzi da 190g, in totale, sigillati a norma di legge sottovuoto,  vengono proposti al consumatore. L'etichetta è completa, esauriente, e molto approfondita in linea con il marchio e la linea Bio Viviverde.


Ma come si presenta?.. Lo vedete nella foto che segue. 
Una volta divisi con le forbici ed aperta la porzione che 
ci necessità, ci apparirà un hamburger vegetariano, molto umido, compatto e sudato, quasi appiccicoso a vista , ma secco al tatto, si pone in una padella e lo si salta con un po' di olio d'oliva. La cottura avviene senza molti stress, ma il gusto rimane molto esiguo e povero. A chi non è abituato sembra mangiare ''il niente''.  Cosa che è prevedibile ed evitabile: infatti, consiglio di saltare il medaglione al 65%, poi ponetelo in una padella di verdure saltate, perfetto sarebbe una bella padella di funghi champignon saltati e preparati a parte, che il loro sugo ricopra e coccoli questa crocchetta.
Fantastico, alternativa valida è un semplice porzionamento di salsa al pomodoro, peperoncino e basilico, oppure aglio e pomodoro. Splendida è il mix con piselli al tegame ben conditi. Grande segreto per un prodotto di alta qualità, consiglio di affogarli in un buon sugo di verdure, fare un
piatto unico, un mix di alta qualità e sarà degnamente riuscito

Coop Tramezzini Farciti Tonno e Mayonese


Sfruttando una promozione del marchio Coop, ho acquistato al 25% qualche prodotto a marchio. Tra le tante alternative da me scelte, ho acquistato questo tipo di tramezzino.

Naturalmente è risaputo che un tramezzino confezionato sia un prodotto poco sano perchè non fresco e pieno di conservanti. Per tanti una vera schifezza. Ma sarà davvero così?



Prima di tutto le vaschette di vendita sono quelle classiche a norma per i tramezzini.
L'etichetta è in linea con il marchio Coop, molto ampia ed esaustiva, tende ad essere 
il più trasparente possibile. Leggendola , in seguito troverete un estratto , possiamo notare che le materie prime sono realmente esistenti, e che so hanno le origini del pescato, per
esempio.. In questo caso, il tonno viene da zone FAO definite, come quelle 51 - 57 -87
la mayonese è davvero mayonese.... Leggendo anche oltre vediamo che ci offre...


Ci siamo un po' inoltrati nel gusto e i due tramezzini del peso di 140g.  hanno un gusto molto
semplice, tonno e mayonese, io li ho arricchiti con due fette di pomodoro e basilico in polvere,
è venuto fuori un tramezzino fantastico.. La cosa mi è piaciuta e penso che qualche volta potrei riacquistarli, in maniera rara, ma sicuramente ne acquisterei altri... 
Nota dolente è davvero la presenza obbligatoria per conservare il prodotto, i vari conservanti,
che non sono solo uno ma almeno due che ho identificato:  Propionato di Calcio e Sorbato di Potassio, ma ce ne saranno altri?.. Io consiglio un consumo morigerato senza tanti eccessi o abitudini  Attenzione non mancano gli addensanti..Ma tutto questa parte chimica è doverosa per una conservazione del prodotto nel tempo, prima dell'uso , a causa della sua complessità e delle normative legali che Coop segue...

Tabella dei valori nutrizoinali per 100g di prodotto: Energia 1234Kj - 296 Kcal;  Grassi 17,4g; Carboidrati  22,3g.;  Fibre 3,1g; Proteine 11,0g  Sale 1,03g

Il tramezzino Coop al tonno e Mayonese, si alterna ad un altro classico con prosciutto e 
formaggio. e rientrano a pieno nella categoria dei tramezzini confezionati. Quindi valutando
dopo un test attento e diretto del prodotto, la qualità , il gusto e  il valore del prodotto..
Posso certificare che questi sono prodotti medi , ma curati, dal prezzo di rapporto ottimo.
Si allineano in maniera sicura, nel segmento dei tramezzini offerti nella grande distribuzione.
Il sapore ed il gusto sono ragguardevoli , i golosi potrebbero eccedere nel loro consumo.
Attenti quindi , gustateli spesso ma con moderazione...



Piatti Freschi Italia S.p.a.  nello stabilimento di Via Don Bosco, 2, - 43029 Traversetolo (PR).
Sono prodotti per Coop Italia.

lunedì 26 dicembre 2016

Coop Fiorfiore - Cotechino Precotto

 Cotechino Fiorfiore Precotto -  E' un prodotto molto facile da utilizzare, per i principianti è doveroso soffermarsi a leggere la completa etichetta della confezione dove vengono presentati tutti i dati tecnici del prodotto. Gli ingredienti sono molto importanti sono ben evidenziati in sequenza
troveremo:
Carne di Suino, cotenna, grasso di suino, sale, zucchero,  spezie,  aromi naturali,  antiossidante:
acido ascorbico, conservante nitrito di sodio. Budello non Edibile (senza glutine).
Sappiamo bene che la qualità del cotechino è in genere è caratterizzata dalla grande quantità di nitritito ed acido ascorbico inserito, elementi presenti nelle carni conservate, sopratutto di maiale.
Inoltre la sua qualità passa dall'origine d'allevamento delle carni, nei modi di lavorazione e nella qualità dell'igiene. Secondo quanto scrive Coop e questo mi devo fidare, perchè non sono dentro,
il brand della distribuzione,  vengono effettuate quattro controlli generali ed altri particolari delle carne allevate a marchio. La prima è molto attenta alle modalità di lavorazione per esaltare la qualità, gusto e sapore del prodotti. La seconda analisi riguarda la specifica alimentazione degli animali, senza OGM. Terzo e quarto, rispettivamente,  viene effettuata una selezione accurata degli allevamenti, dei macelli, dei centri di lavorazione, vincolati a specifici contratti di filiera.
Si fanno rigorosi coi della filiera produttiva, in aggiunta a quelle di legge.
E' il servizio di controllo Coop è certificato da Bureau Veritas Italia (Cert n°198/001) e
CSQA (Cert n 4508 DTS 007)

La confezione offre anche le informazioni sulle tabelle dei valori nutrizionali per 100g.
I suggerimenti per prepararlo e gustare questo Cotechino Precotto Fiorfiore Coop sono 
ampiamente presenti. E sono i classici. Il formato di vendita è di 500g.


Questo Cotechino Precotto di sola carne italiana Fiorfiore Coop è prodotto per Coop da
Grandi Salumifici Italiani Spa, con sede in Brescello (RE)
Ma vediamo la mia esperienza: Il prodotto una volta cotto, consiglio di cuocerlo in maniera
molto abbondante a bagnomaria come detto, più che i grassi decadono con il calore, anche
una porzione di nitriti sodio potrebbero decadere, lasciando un prodotto leggermente più
alleggerito dal grasso. La budella presente è non commestibile, quindi non Edebile. Non
mangiatela, anzi ponete in un letto di lenticchie calde ed accoglienti le fette di Cotechino
Cercate di ambrare a vapore il cotechino in modo da sbollentarlo. Cercate di abbattere
eventuali batteri presenti anche se incolumi. Esaltandone la qualità. Ma non esagerate sono
sempre prodotti conservati ed a base di maiale..