domenica 31 dicembre 2017

Mater...Mia... Bisogna pagare la bustina!



Gentili lettori. Nel mio girovagare tra le notizie che mi hanno colpito e fatto pensare, prende un posto d'interesse, certamente questa che è apparsa in rete, prodotta direttamente da Coop.Fi (la vecchia unicoop, per capirci).
In pratica, dal 1 Gennaio del 2018, imporrà la tassa sulle bustine di mater B, per gli 

ortofrutta. E' una normativa nazionale, che viene giustificata finalizzata per il rispetto dell'ambiente, ma è un altra chiara ''gabella'' per le nostre tasse, da cosa si presume?

Facciamo un passo indietro, dopo l'inserimento delle buste al mais, o di mater B, il loro
consumo si è intensificato, anche sostituendosi a quelle in pvc. Ottima cosa per la nostra natura. Poi sono state create quelle più robuste che costano molto e sono riutilizzabili...
Che splendida idea.. Poi la crisi economica... Molte famiglie risparmiano dopo possano, anche su le buste, e molti prelevavano buste in mater b dall'ortofrutta per altri usi, consentiti. Si è prodotta di più questo genere di contenitore, a scapito di altri, questo in linea generalizzata in tutta la grande distribuzione e non solo in Coop. 

Come questo è confutabile?..Anche se dati, è automatico e spontaneo utilizzare le buste  di produzione biologica, non costano niente e ci posso mettere dentro qualche piccolo 
prodotto da acquistare dopo il trasporto.  in linea generale la massa di mater B andava nell'immondizia indifferenziata e dispersa nell'ambiente. A qualcuno a fatto fare dei calcoli e così, perché  no?..Andiamo a fare una legge ad hoc...

Chiaramente un centesimo alla Coop non è niente, singolarmente, 0,03€ al Lidl non è che, visto i prezzi, ma se tutto fosse perfetto e se non fosse un cerchio ''Leonardiano'' questa legge?..A noi consumatori solo il fatto di abituarci , questa piccola novità sarà abitudine fra qualche anno, ed i centesimi si mischieranno naturalmente con il conto..

Personalmente sono un po' sorpreso, non deluso, o irritato, solo sopreso e preoccupato, poichè il potere d'acquisto del consumatore cala, i prezzi aumentano, i consumi sono cambiati, penso che smetterò nel tempo di usare i canali della Grande Distribuzione e tornerò ai miei fedeli negozi di zona, preferisco.. Se devo comprare anche il biglietto per fare la spesa, alla fine sarà così , non vi pare un po' eccessivo?..

Ma leggiamo con attenzione quanto racconta Coop.fi clicca qui di seguito leggi inoltre se vuoi informarti su cosa sia un sacchetto in Mater B, puoi farlo andando su una bella pagina creata ad hoc da Coopfirenze, cliccando qui leggi di seguito inserisco come ulteriore spiegazione questo link interessante clicca




1 commento:

Strega Ritardina ha detto...

https://stregaritardina.blogspot.it/2018/04/continua-lodissea-dei-sacchetti-di.html

Ciao anche io ho scritto, nel mio blog, l'opinione sui sacchetti dell'ortofrutta. Se vuoi seguirmi anche tu, mi sono iscritta al tuo gruppo di Facebook e, occasionalmente, possono comparire recensioni di prodotti.